Scelte organizzative e gestionali

Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico si pone come guida generale di tutto l’apparato  verso le scelte metodologiche e valoriali basate sui quattro pilastri dell’educazione di J. Delors (“imparare a conoscere”, cioè imparare ad acquisire gli strumenti della comprensione; “imparare a fare”, in modo tale da essere capaci di agire creativamente nel proprio ambiente; “imparare a vivere insieme”, in modo da partecipare e collaborare con gli altri in tutte le attività umane; “imparare ad essere”, un progresso  essenziale che deriva dai tre precedenti),

-          stimola tutto il personale per fare della scuola una efficace ed efficiente agenzia formativa;

-          cura l’attuazione sia del diritto all’apprendimento da parte degli alunni sia della libertà di scelta educativa delle famiglie;

-          è responsabile della gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio.

 Consiglio di Istituto

Composto dal Dirigente Scolastico e dalle rappresentanze elette dei genitori e del personale scolastico, presieduto da un genitore, elabora ed adotta gli indirizzi generali di gestione e amministrazione della scuola e determina le forme di autofinanziamento (art. 10 del D.L.vo 16 aprile 1994, n°297); in particolare ha potere deliberante per quello che riguarda l’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, approva il programma annuale, le eventuali variazioni e il conto consuntivo.

Il Consiglio di Istituto elegge al suo interno una giunta esecutiva, presieduta dal Dirigente, il Direttore Amministrativo.

Leggi tutto ...

Go to top